Chi non sa aspettare non sa desiderare!

L'Avvento come porta d'ingresso al nuovo anno liturgico

Chi non sa aspettare, non sa desiderare!
Chi non sa aspettare, non sa desiderare!

 

Chi non sa aspettare, non sa desiderare!

di Miriam D’Agostino ( Sr Myriam)

Il tempo dell’Avvento che inizia dalla prossima domenica, è un tempo che ci educa a vivere con consapevolezza l’Attesa.

Un ‘attesa piena, feconda, indispensabile, luminosa, un ‘attesa di speranza, di fedeltà, di libertà, di responsabilità, di crescita umana, spirituale, morale, etica.
Attendere a 360° per fare della propria vita la miglior vita possibile, lì, pronta, donata, a portata di mano, incarnata nel quotidiano, così piccola ma anche così indispensabile alla realizzazione di una storia più grande di noi.

Con questa domenica cambiano i colori, i profumi, la musica, i silenzi, le pause, cambiano gli orari, arriva il freddo che ci fa assaporare il calore delle nostre case, cambia il tono delle nostre voci, cambiano le letture.

Iniziamo un nuovo anno liturgico non con qualcosa di già preconfezionato, fisso, stabile, ripetitivo, già deciso, ma con un tempo di attesa, di mutabile, di sempre nuovo perché mai il desiderio ci lascia essere come sempre, come l’anno scorso e l’altro ancora prima.

Abituati ad avere tutto e subito con il semplice tocco delle dita su uno schermo, abituati a vivere senza tempi di attesa se non quelli alle poste, abituati a soddisfare ogni capriccio che ci passa per la testa, abbiamo smesso di sperare, di desiderare, di guardare al futuro con stupore, abbiamo perso il gusto di scartare regali tanto sappiamo già cosa c’è dentro quel pacchetto, abbiamo smesso di crescere, e ci siamo fermati.

Tutto, subito, senza conflitti o difficoltà, come voglio io, come piace a me, senza che nessuno mi dica mai di no, perché io stia bene, quando dico io, con chi voglio io, e potrei non finire mai l’elenco dell’egoismo che ci tiene lontani da noi stessi, dagli altri, dalla vita e dal Padre.

Elenco infantile di richieste soddisfacenti che ci sterilizzano il cuore, che ci rendono sempre meno capaci di accogliere e di dare Amore, sempre meno protesi alla ricerca della Verità che solo un ‘Attesa profonda può rieducarci a vivere. Buon Avvento 2017 a tutti!

Link: http://www.monasterosantanna.it/chi-non-sa-aspettare-non-sa-desiderare/
Shorten: https://goo.gl/ZUB42S

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*