L’Amore evangelico è la chiave di lettura del vivere quotidiano

Lectio divina domenica 29 ottobre 2017 XXX del Tempo Oridnario

L'Amore evangelico è la chiave di lettura del vivere quotidiano
L'Amore evangelico è la chiave di lettura del vivere quotidiano

 

L’Amore evangelico è la chiave di lettura del vivere quotidiano

di Miriam D’Agostino ( Sr Myriam)

L’Amore evangelico è la chiave di lettura del vivere quotidiano, è la forma del completezza di ogni uomo e donna, di ogni storia e della storia, credo sia questo per me la buona notizia da custodire in questa settimana.

Possiamo avere tanti punti di vista sul mondo, su noi stessi, sugli altri, sulle vicende che ci circondano, ma ciascuna di esse risulta essere parziale, incompleta, se manca del desiderio del Padre su di noi, gli altri, la vita.

La potenza della Scrittura sta proprio qui, nell’educarci a saper scorgere nelle pieghe esistenziali di ogni giorno il desiderio pieno di vita sulla nostra esperienza.

Gesù non inventa niente di nuovo, ciò che dice sta già nella Scrittura, nella Torah che lui da suo ebreo conosceva bene, l’amore di Dio e l’amore del prossimo sono in Es e in Lv, la novità sta nel mettersi insieme; ossia nel leggerli insieme, come se uno non può esistere o prescindere dall’altro.

Da “pii” credenti possiamo ancora arrivare a comprendere che l’uomo non può prescindere dal Padre, ma che le relazioni che abbiamo tra di noi non possano prescindere dalla relazione con il Padre, cambia decisamente la prospettiva.

Non è naturale amare, ma siamo educati ad amare, e la scelta cristiana è la scelta di una modalità, non basata su una teoria, su una filosofia, ma su un’esperienza concreta, storica di Amore ricevuto e riconosciuto.

Da quest’unica forma della vita, dipendono tutta la legge e i profeti, ossia tutto ciò che era la Torah, dipendere non in senso negativo di dipendenza o di subordinazione, ma di significazione. Tutta la Legge e i profeti hanno senso e compimento solo se agganciati, letteralmente “appesi” alla Parola dell’Amore.

Se si distaccano, se prendono distanza da questo, perdio la loro ragion d’essere, perdono il loro significato, perdono la loro validità.

E allora credo sia una necessaria “revisione” del nostro amare, della forma che abbiamo scelto di dare al nostro amore, alle modalità, alla prassi e chiedersi a quale formazione all’Amore stiamo puntando nella nostra vita?

Link: http://www.monasterosantanna.it/lamore-evangelico-e-la-chiave-di-lettura-del-vivere-quotidiano/
Shorten: https://goo.gl/tjHVq1

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*