Ogni scelta autentica necessita una rinuncia

Categories:

 

Ogni scelta autentica necessita di una rinuncia

Di Miriam D’Agostino ( Sr Myriam)

Non si può dire una grande Si nella vita, senza essere consapevoli che necessariamente bisogna imparare anche a dire dei no.

Questa domenica ci viene proposto un Vangelo di una essenzialità unica, capace di accompagnare la nostra vita in una cammino di crescita umana, morale, psicologica, spirituale passo dopo passo.

Gesù non sta chiedendo a nessuno l’esclusiva come atto egoistico, ma invita ciascuno a fare un passo un po’ più in là,  oltre la certezza delle proprie possibilità, per imparare ad osare in maniera sana e autentica verso la bellezza della vita che a volte si presenta inaspettata.

Prima di tutto è necessario avere delle priorità nella vita, non illudiamoci di poter è di saper fare tutto, con tutti e bene, fortunatamente non siamo onnipotenti e necessariamente prima di iniziare una tappa nuova della vita dobbiamo lasciare la vecchia.

Ad esempio quante coppie entrano in “crisi” perché in fondo non si è mai lasciato la propria famiglia di origine, le pretese riposte sul marito o sulla moglie non sono altro che la proiezione del proprio ambiente familiare. Quanti figli quarantenni restano eternamente bambini attaccati alla sottoveste della mamma, incapaci di cercarsi un lavoro, di completare gli studi, di uscire con una ragazza, la lista di esempi di blocchi di crescita potrebbe essere infinita ed è proprio qui che sta la buona notizia di questa domenica, cresci, perché puoi farlo, perché devi farlo, per vivere in pienezza il tuo quotidiano e per crescere devi imparare ad avere priorità sempre nuove in grado di portare lo sguardo sempre un po’ più in là.

Solo per questo viene detto di allentare i rapporti con i genitori o i fratelli e le sorelle, per dire se questi non sono di aiuto ma diventano un impedimento alla tua crescita, fermati, rifletti bene e inizia a fare i conti, come chi costruisce una torre o come un guerriero.

Vuol dire sii prudente, intelligente, responsabile, non buttarti a caso nella vita, ma lascia sorprendenti da essa.

E in fine, fai tutto questo evangelicamente, con una valore alto di bene, di amore, di senso, di gratuità, di perdono e se per questo ti rideranno dietro, ti emargineranno, ti offriranno qualsiasi forma di violenza, quella è solo quella sarà la “croce” da portare, per andare avanti lo stesso, per non fermarsi, per non soccombere alla violenza, per non rispondere con la stessa moneta, ma per neutralizzarne il male e andare avanti nel bene, verso la propria Meta.

Buona domenica a tutti…scusate il ritardo diceva il grande Troisi!

Link: http://www.monasterosantanna.it/scelta-autentica-necessita-rinuncia/
Shorten: https://goo.gl/47iaMs